Annunci di Lavoro

Il Greco di Tufo

Il Greco di Tufo Ŕ presente in commercio in due distinte varianti, vino secco e spumante, entrambi prodotti nella stessa area geografica e dagli stessi vitigni, con una percentuale dell'85% di uva Greco e il restante 15% di Coda di Volpe Bianca, presentano caratteristiche differenti da tutti gli altri punti di vista.

Il loro vitigno di provenienza, posto tra le colline degli otto comuni nella provincia di Avellino che lo ospitano, Ŕ caratterizzato da un'uva bianca, dall'origine incerta. Della sua storia si sa solo che anticamente le sue prime coltivazioni nacquero ai piedi del Vesuvio. Questa vite Ŕ presente in altre regioni d'Italia ma con aspetto e nomi differenti. In Liguria prende il nome di Greco, in Campania di Greco di Tufo e in Calabria Greco Bianco.

Il vino Greco di Tufo viene trasformato in spumante attraverso il metodo classico della rifermentazione direttamente in bottiglia, tale processo, partendo dal primo novembre dell'anno della vendemmia, dovrÓ durare almeno 36 mesi, durante i quali lo spumante avrÓ il tempo di affinarsi.

Il vino e lo spumante Greco di Tufo hanno entrambi ottenuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita, secondo il Decreto Ministeriale del 18 Luglio 2003, la loro produzione Ŕ dunque possibile solo nell'area geografica certificata.